Scegliere un dominio

Come scegliere il nome a dominio per il sito web aziendale

13 Aprile 2013

Quali sono i canoni da seguire per scegliere un dominio coerente alla mia attività?

Scegliere il proprio nome a dominio non è così semplice e banale come può sembrare. Ricordati che il tuo dominio ti rappresenta su internet, è il tuo biglietto da visita per il web e che una volta registrato non potrai cambiarlo, se non acquistandone uno nuovo.

A tutti gli effetti in realtà i domini si possono sostituire e integrare con dei nuovi, ma la scelta giusta è di scegliere con criterio già dall'inizio per non dovere stravolgere il lavoro fatto. Una buona regola per qualsiasi settore è pensare prima di agire, lo stesso per i domini web aziendali.

Per un dominio aziendale il consiglio è di registrare nomi semplici da ricordare e da digitare sulla barra di navigazione del browser, nomi composti da sole lettere, senza numeri e con un significato associabile al contenuto del tuo sito o della tua attività. Se hai intenzione di utilizzare il tuo dominio per lavoro, evita nomi troppo fantasiosi.

Se invece si ha intenzione di utilizzare le caselle di posta associate al dominio per scopi personali, la formula migliore è sicuramente: nome@cognome.it (.name) e quindi www.cognome.it (.name)

Ci sono delle regole da sapere per la scelta di un dominio ecco quali:
- possono essere usati solo i caratteri alfanumerici dall'alfabeto inglese e il trattino alto
- il nome del dominio non può iniziare o terminare con il trattino alto, nè averlo come 3° o 4° carattere
- un cittadino italiano in possesso soltanto del codice fiscale può registrare ed infiniti domini .it .com, .org, .biz, .info, .net.
- chi ha partita IVA può registrare un numero illimitato di domini .it .com, .org, .biz, .info, .net.

Continua a vedere il blog

Torna all'elenco